Un Giardino di fragole per Laurent-Perrier

Nel 2010 mi viene offerta la possibilità di partecipare all’installazione del giardino temporaneo pensato dai paesaggisti Paolo Pejrone e Anna Regge per Laurent-Perrier, l’azienda di champagne che ha già realizzato jardins èphèméres, da New York a Tokio a Londra.  A Milano, presso la terrazza del Bagatti, 70 metri quadri, sono state invasate 4mila piante di fragole «Dolce Cuore», molto particolari e rifiorenti, ibrido tra il frutto comune e quello di bosco. La scenografia ha previsto di montarle a parete, in stile verde verticale e a terra, in vasi di cotto di Impruneta, color rosè come il cuvée della maison nata nel 1812.